Pagina 1 di 5

ADSL nealla bassa novarese

MessaggioInviato: 6 novembre 2006, 11:55
di Master
Novità importanti per la copertura del territorio.
Per il progetto wi-fi di cui qualcuno parlava, è stato momentaneamente messo da parte poichè c'erano troppe novità e fermenti per le elezioni politiche e nel campo delle telecomunicazioni.
La situazione futura sarà questa:
La regione Piemonte ha fatto un accordo quest'estate con Telecom Italia per accelerare la copertura della regione.
Telecom entro il 2008 si impegna a coprire il 96% del territorio piemontese.
La nostra zona verrà spaccata a metà. I comuni coperti saranno: Nibbiola, Vespolate e Borgolavezzaro.
Rimangono fuori Garbagna Novarese, Terdobbiate, Tornaco e Granozzo con Monticello.

C'è un progetto della Provincia di Novara di stendere nuove dorsali su fibra ottica lungo le direttive delle statali e dei canali d'irrigazione. La nostra dorsale dovrebbe costeggiare la statale 211 passando dal corso 23 Marzo, da Garbagna, da Vespolate sino a raggiungere Borgolavezzaro. Ma mancano ancora i fondi e una ditta interessata a realizzarla.

Al momento la soluzione per Garbagna sembra essere wireless.
C'è una ditta interessata alla copertura sembrerebbe. La soluzione proposta è in esame. Sicuramente faremo un sondaggio tra la popolazione per capire a quanti interessa. Non posso dire ancora nulla per quanto riguarda i prezzi.
Buona giornata a tutti!

MessaggioInviato: 6 novembre 2006, 18:40
di Vespolate On-line
Grazie Master per il tuo importante contributo al sito, al forum e alla bassa! :wink:

Certo che fino al 2008 è ancora lunga, poi visto che siamo in Italia non è difficile che i tempi raddoppino! :(

MessaggioInviato: 7 novembre 2006, 10:28
di Master
E' un piacere contribuire!

Il 2008 è una data sicura. Giustamente come dici tu il 2008 è ancora lontano... Quella è la
data massima, quindi già nel 2007 potrebbe arrivare la copertura,
ma ci scommetto che la copertura arriverà il 31 Dicembre alle 23:59:59 e sicuramente
mal funzionante... :wink:

C'è qualche appassionato del wi-fi?

MessaggioInviato: 3 dicembre 2006, 11:59
di mossss
Master ha scritto:C'è qualche appassionato del wi-fi?


scusate ma non ho capito bene...

intendete copertura wireless inteso come protocollo 802.11 sia esso 11b a 10Mbit o 11g a 54Mbit?

Se si, non so fino a che punto avrebbe senso per un paese, dato che entrambi i protocolli e la maggiorparte di apparecchiature cunsomer in commercio arrivano a malapena a coprire 100 metri. Non metto in dubbio che con l'utilizzo di antenne amplificate si possano ottenere buoni risultati ma comunque se si parla di un paese intero sarebbero necessari molti acces point, per non offrire un servizio a metà, e coordinare decine di access point non è cosa poi banale.

Non dimentichiamoci poi del discorso della qualità del segnale wi-fi, e cioè soggetto a moltissime interferenze, disturbi e quant'altro.

Ho parlato di questo in quanto avevo letto di altri paesi intenti a fornire servizi simili a quello di cui ho appena parlato e che si sono dovuti ricredere in quanto un progetto simile è si realizzabile ma molto controproducente in termini di cablaggio, gestione e mantenimento. Questi tre aspetti sono cruciali e fondamentali per garantire un buon servizio.

Se intendeste la copertura Wi-Max allora rimangio tutto quanto detto prima e dico che attualmente quest'ultima è l'UNICA seria alternativa alla normale copertura 'wired'.

però anche con Wi-Max c'è un problema, che sarebbe...
'dove lo si prende il collegamento a banda larga da distribuire?'

in linea teorica, non ci sarebbe questo problema, in quanto tale copertura di norma è di 31 miglia, che sarebbero circa una cinquantina di km, per cui si potrebbe installare un antennone a Novara che copra i paesi del circondario.
Seconda cosa, sarebbe fattibile con tutte quelle beghe che sono permessi, concessioni?

penso di essermi dilungato troppo quindi termino il post dicendo che spero che arrivi la classica copertura wired il più presto possibile :D

MessaggioInviato: 4 dicembre 2006, 10:54
di Master
La copertura wired tarda ad arrivare perchè le centrali di smistamento di questi paesi sono obsolete ma soprattutto non ci sono particolari interessi commerciali. Non c'è ombra di dubbio che la qualità wired sia la migliore sotto ogni aspetto e bisogna andare in quella direzione guardando al futuro. Il problema però è risolvere la situazione presente di digital divide che si è venuta a creare. Il wi-fi verrà utilizzata come fase transitoria. E' certo che non bisogna adattarsi a questa situazione e continuare a fare pressione verso telecom e le istituzioni in genere.

Per quanto riguarda il wireless:

Come dici tu le apparecchiature consumer non sono all'altezza di realizzare collegamenti stabili e di lunga portata perchè non sono nati con questo scopo. La famiglia dei prodotti consumer è dedicata agli utenti finali che utilizzano questi apparati all'interno per usi domestici. L'infrastruttura per servire gli utenti finali è realizzata con apparecchiature diverse. Anche se lo standard 802.11 per l'Italia (a/b/g/n) prevede una potenza massima di soli 100mW (01.W mentre un GSM arrva a 3 Watt) è in grado di essere utilizzato anche in ambienti esterni con buoni risultati mediante varie strategie.
Prima di utilizzare gli amplificatori di segnale, vengono utilizzate antenne ad alto guadagno. La copertura di un paese di piccole proporzioni come può essere uno della bassa novarese viene realizzata con antenne omnidirezionali, mentre il collegamento che porta il segnale principale in paese è realizzato con antenne direttive ad alto guadagno tipo gregoriane o yagi. Il problema della banda viene risolto utilizzando servizi QOS che garantiscono la divisione della banda tra utenti e con link multipli per i collegamenti principali direttivi. Poi è possibile ridurre i segnali spuria di rinbalzo con antenne di tipo MIMO, e stanno nascendo anche sistemi di ottimizzazione per i canali in modo da garantire velocità più elevate (tipo WiONE).

Cosa intendi per difficoltà nel coordinazione decine degli access point?
Gli access point fvengono configurati solo come bridge a livello fisico inoltrando il segnale verso il ruoter principale, vengono configurati una volta e basta. Le configurazioni successive logiche (chi può navigare chi no, la gestione della sicurezza ecc..) vengono realizzate in solo punto da apparati differenti.

Il wimax è già in fase di sperimentazione ma è ancora lunga... Il ministro delle telecomunicazioni deve rilasciare le frequenze che attualmente utilizza l'esercito nei suoi ponti radio, e non è ancora chiaro come si muoverà il governo per quanto riguarda le licenze. Il wimax è vingente perchè è nato per i collegamenti esterni a lungo raggio.

La soluzione definitiva quindi non c'è nel presente per i comuni che dicevo nel post precedente.

Concludendo il collegamento wi-fi verrà attivato sicuramente a Garbagna. Le infrattutture non sono a carico del comune ma della società che realizzerà il progetto.
E verrà chiesto un canone mensile ai singoli cittadini che intendono abbonarsi.

E' solo un sistema temporaneo per permettere a chi voglia avere Internet già ora senza aspettare la soluzione definitiva.
Bisogna cambiare le centrali Telecom obsolete!!!

C'è molta disinformazione, e mi fa piacere che ci sia invece qualcuno che si interessi!
Bisogna attivarsi facendo pressione per far arrivare definitivamente la ADSL via cavo come nel resto della Regione.
Il wireless come soluzione definitiva lo capisco in zone montuose difficili da raggiungere via terra. La bassa novarese si trova tra Torino - Milano e a sud di Novara a soli 4 Km. Non è ammissibile la non copertura via cavo in una zona così facilmente raggiungibile e pianeggiante.

MessaggioInviato: 4 dicembre 2006, 14:06
di Vespolate On-line
io mi sono perso alla prima riga! :D

MessaggioInviato: 6 dicembre 2006, 12:27
di mossss
Master ha scritto:Non è ammissibile la non copertura via cavo in una zona così facilmente raggiungibile e pianeggiante.

non posso che straquotare questa tua ultima affermazione...
in più grazie per l'esauriente spiegazione, e per aver approfondito la questione.

hai detto che a Garbagna sicuramente questa ditta fornirà tale servizio wireless...

volevo sapere maggiori dettagli, tipo i tempi di collegamento, banda, prezzo.

tanto per avere un'idea, nel senso che se fra un paio d'anni 'dovesse arrivare' la copertura wired classica, la spesa sarebbe giustificata?

leggo circolari di telcom, fastweb, del ministero delle telecomunicazioni che dicono che la copertura dovrebbe arrivare al 90% del territorio entro massino 12 mesi...

ci si può fidare di questo dato? secondo me NO...

Notizia di oggi, 14 Dicembre, tratta dal Corriere di Novara

MessaggioInviato: 14 dicembre 2006, 9:35
di mossss
in sintesi:

Mediaweb salvo intoppi burocratici, entro 90 giorni dovrebbe coprire i comuni del Basso Novarese!

il costo del servizio sarà di 95€ per l'attivazione e tariffe FLAT a partire da 20€ per un collegamento a 640kbit in download e 25€ per collegamento ad 1 Mbit in download.

che dire... speriamo sarà così :D

Re: Notizia di oggi, 14 Dicembre, tratta dal Corriere di Nov

MessaggioInviato: 14 dicembre 2006, 15:11
di Vespolate On-line
mossss ha scritto:in sintesi:

Mediaweb salvo intoppi burocratici, entro 90 giorni dovrebbe coprire i comuni del Basso Novarese!

il costo del servizio sarà di 95€ per l'attivazione e tariffe FLAT a partire da 20€ per un collegamento a 640kbit in download e 25€ per collegamento ad 1 Mbit in download.

che dire... speriamo sarà così :D

Scusate non ho letto con attenzione le questioni tecniche sopra, ricordo di aver studiato telecomunicazioni tempo fa, ma nulla più che un ricordo, però 95€+20€ per 640k mi sembra un'enormità! :shock:
nelle zone coperte a 50€ attiiv.+20€ al mese hai adsl a 4MB (tiscali)

Re: Notizia di oggi, 14 Dicembre, tratta dal Corriere di Nov

MessaggioInviato: 14 dicembre 2006, 16:08
di mossss
Vespolate On-line ha scritto:
mossss ha scritto:in sintesi:

Mediaweb salvo intoppi burocratici, entro 90 giorni dovrebbe coprire i comuni del Basso Novarese!

il costo del servizio sarà di 95€ per l'attivazione e tariffe FLAT a partire da 20€ per un collegamento a 640kbit in download e 25€ per collegamento ad 1 Mbit in download.

che dire... speriamo sarà così :D

Scusate non ho letto con attenzione le questioni tecniche sopra, ricordo di aver studiato telecomunicazioni tempo fa, ma nulla più che un ricordo, però 95€+20€ per 640k mi sembra un'enormità! :shock:
nelle zone coperte a 50€ attiiv.+20€ al mese hai adsl a 4MB (tiscali)


si in effetti è caruccio però in fin dei conti il costo è molto accessibile!

MessaggioInviato: 14 dicembre 2006, 16:09
di mossss
dimenticavo, nel sito c'è scritto:

Per la connessione alla rete da parte dell’utente è necessario disporre di un sistema informatico corredato con interfaccia di rete wireless e software di navigazione.
Tali sistemi verranno forniti al cliente dal tecnico all’atto del suo collegamento alla rete e fanno parte del “ costo di attivazione una tantum”


quindi nei 95 euro penso sia compreso un router con AP.

comunque li ho contattati per avere altre info, vediamo quando mi rispondono.

MessaggioInviato: 18 dicembre 2006, 13:31
di Master
I prezzi sono molto cari.
So anche di 30€ per una 2 MBit/s. L'attivazione comprende antenna e AP.
(La banda è teorica! non garantita)

Meno male che il wireless veniva in aiuto per abbattere i costi di cablatura!

Un qualsiasi cittadino coperto dalla rete ADSL via cavo paga 19,95€ per 4 MBit/s e 29,90€ per una 12 MBit/s e l'attivazione naturalmente è gratuita.
Il dato sulla copertura che ha fornito il Governo è vera. Il problema è che la nostra zona è compresa nel 10% che resta senza per momento. Il Piemonte come dicevo sarà coperto per il 96% entro 12 mesi. Esclusi noi ovviamente.
Se vi interessa vi mando l'immagine con la copertura prevista del Piemonte.
Buona giornata a tutti!

MessaggioInviato: 18 dicembre 2006, 13:45
di Vespolate On-line
E che siamo, il terzo mondo?? :shock:


e neppure qui a Genova sono riuscito ad avere l'adsl in casa per una volta nella vita! :(

MessaggioInviato: 18 dicembre 2006, 13:51
di Master
Vespolate On-line ha scritto:E che siamo, il terzo mondo?? :shock:


e neppure qui a Genova sono riuscito ad avere l'adsl in casa per una volta nella vita! :(



Vai a Nibbiola che la stanno attivando.
Entro il 31 di questo mese o al più ai primi di Gennaio.
:lol:

MessaggioInviato: 19 dicembre 2006, 11:05
di marco
buongiorno a tutti,
marco di garbagna.
in effetti le tariffe sono un pò alte, però sono curioso di vedere se la nostra zona diventerà commercialmente di interesse per telecom nel momento in cui:
verranno disdette le connessioni flat telefoniche ad internet.
con una connessione a banda larga disponibile potranno essere sfruttati vari sevizi voip (skype, etc) e la linea telefonica fissa diventerebbe per molti superflua.
forse andando in quella direzione arriveranno anche qui le connessioni via cavo tradizionali con tariffe standard....