War porn l'ultima idiozia del web

In questo forum potete parlare di quello che più vi pare, sempre naturalmente nel rispetto del regolamento.
Off Topic, ma non troppo!

Moderatore: Vespolate On-line

War porn l'ultima idiozia del web

Messaggiodi yra il 7 maggio 2010, 21:12

"War porn: Su internet i filmati che mostrano l'uccisione di combattenti e civili diventano un vero e proprio genere, con migliaia di appassionati.
Un corpo sventrato da una bomba o una casa di civili rasa al suolo da un caccia, è tutta qui l'essenza di una discutibile moda che circola sul web...Quasi sempre, si vedono azioni militari dell'esercito americano in Iraq o Afghanistan. L'inquadratura è una soggettiva in bianco e nero registrata a bordo dei bombardieri. Il resto è una pioggia di missili e razzi che fanno esplodere umani (spesso civili) e abitazioni, e il divertimento è anche quello di abbinare scene cruente a musiche rock. " (stralcio di un articolo dal sito di repubblica)
Che certi soldati invasati siano degli idioti è risaputo, anche se non credevo arrivassero al punto di ridere e scherzare mentre filmano i loro attacchi spesso contro civili (i famosi effetti collaterali) ma la cosa più sconcertante è che ci sia qualcuno ancora più stupido che si diverte nel vedere questi filmati. :evil:
Avatar utente
yra
Super Vespolino
 
Messaggi: 629
Iscritto il: 8 giugno 2008, 17:48
Località: Vespolate

Re: War porn l'ultima idiozia del web

Messaggiodi ZioFava il 9 maggio 2010, 11:34

yra ha scritto:"War porn: Su internet i filmati che mostrano l'uccisione di combattenti e civili diventano un vero e proprio genere, con migliaia di appassionati.
... (stralcio di un articolo dal sito di repubblica)

Che certi soldati invasati siano degli idioti è risaputo, anche se non credevo arrivassero al punto di ridere e scherzare mentre filmano i loro attacchi spesso contro civili (i famosi effetti collaterali) ma la cosa più sconcertante è che ci sia qualcuno ancora più stupido che si diverte nel vedere questi filmati. :evil:


eppure non mi sembravi un verginello di internet...
queste cose stanno in giro da quando si è potuto integrare le immagini nel codice HTML.
I siti che propongono quello che dici sono migliaia e ci sono da almeno tre lustri, non seviva la guerra in Iraq, bastavano le altre in corso oppure i semplici incidenti idioto-stradali, assassini privati e suicidi pubblici per fornire giga di materiale.
Non li cito qui per ovvi motivi, come invece ha fatto Repubblica che inorridisce ma mette gli indirizzi, come quando grida allo scandalo ma sbatte il culo di quella o quell'altra VIP o VIPina a tutta pagina... allo stesso modo, facendo correre gli imbecilli a cliccare compulsivamente nei siti a cercare le immagini "proibite" e vendendo qualche numero in più, fidelizzando i propri lettori che sono certi di trovare ogni giorno la descrizione di un nuovo mostro assieme al cappuccino e brioches.
Il più delle volte sono filmati "di servizio" ripresi dai droni, oppure ricavati dalle registrazioni automatiche delle cam che i soldati si portano addosso come "scatole nere", ed escono in modo illegale dalle maglie militari. L'intenzione dei primi siti era quella di denunciare e far parlare chi non lo può più fare, la rielaborazione di questo materiale, solitamente di seconda mano, scaricato e ripubblicato, è opera di ragazzini viziati, nelle pause tra una partita di playstation e la sacrosanta fumatina di erba.


Augh.
hem... questa non è una firma
Avatar utente
ZioFava
Vespolino Senior
 
Messaggi: 97
Iscritto il: 15 aprile 2008, 16:51
Località: Vespolate

Re: War porn l'ultima idiozia del web

Messaggiodi yra il 9 maggio 2010, 15:03

ZioFava ha scritto:
eppure non mi sembravi un verginello di internet...
queste cose stanno in giro da quando si è potuto integrare le immagini nel codice HTML.
I siti che propongono quello che dici sono migliaia e ci sono da almeno tre lustri, non seviva la guerra in Iraq, bastavano le altre in corso oppure i semplici incidenti idioto-stradali, assassini privati e suicidi pubblici per fornire giga di materiale.
Non li cito qui per ovvi motivi, come invece ha fatto Repubblica che inorridisce ma mette gli indirizzi, come quando grida allo scandalo ma sbatte il culo di quella o quell'altra VIP o VIPina a tutta pagina... allo stesso modo, facendo correre gli imbecilli a cliccare compulsivamente nei siti a cercare le immagini "proibite" e vendendo qualche numero in più, fidelizzando i propri lettori che sono certi di trovare ogni giorno la descrizione di un nuovo mostro assieme al cappuccino e brioches.
Il più delle volte sono filmati "di servizio" ripresi dai droni, oppure ricavati dalle registrazioni automatiche delle cam che i soldati si portano addosso come "scatole nere", ed escono in modo illegale dalle maglie militari. L'intenzione dei primi siti era quella di denunciare e far parlare chi non lo può più fare, la rielaborazione di questo materiale, solitamente di seconda mano, scaricato e ripubblicato, è opera di ragazzini viziati, nelle pause tra una partita di playstation e la sacrosanta fumatina di erba.

Augh.


Il fatto che questi filmati siano in giro da tempo non giustifica certo gli idioti che li guardano e magari li commentano allegramente come fossero un videogioco, a maggior ragione se sono ragazzini viziati che non capiscono nemmeno l'orrore che ci sta dietro. Io ho citato il sito di Repubblica solo perchè è li che ho letto l'articolo, ma filmati simili sono passati anche sui tg nazionali ( vedi quello in cui sono stati uccisi "per sbaglio" dei reorter armati di macchine fotografiche che i soldati hanno scambiato per AK47....pensa che occhio avevano riconosciuto anche il modello di fucile).La cosa grave è che la guerra ormai è vista come uno spettacolo, una cosa normale di tutti i giorni. non suscita più disgusto e orrore :roll:
Avatar utente
yra
Super Vespolino
 
Messaggi: 629
Iscritto il: 8 giugno 2008, 17:48
Località: Vespolate


Torna a Argomento libero (OT)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron