La farmacia e lo scontrino fiscale "muto"

In questo forum potete parlare di quello che più vi pare, sempre naturalmente nel rispetto del regolamento.
Off Topic, ma non troppo!

Moderatore: Vespolate On-line

La farmacia e lo scontrino fiscale "muto"

Messaggiodi mg il 12 maggio 2008, 12:52

Premesso che dal 1 gennaio 2008, è possibile portare in detrazione sulla dichiarazione dei redditi le spese per l'acquisto di medicinali (come negli anni passati) purchè il relativo scontrino (detto "parlante") riporti anche il codice fiscale di chi è stato prescritto il farmaco.
Prima di tale data (in fase transitoria) era ancora possibile riportare "a mano" il codice fiscale sullo scontrino.

Purtroppo ho riscontrato che ancora oggi alcuni farmacisti (a dire il vero uno solo in particolare) non richiedono di propria iniziativa la tessera sanitaria (codice fiscale), con la conseguente emissione di scontrini non rispondenti alla vigente normativa e quindi inutili al fine delle detrazioni fiscali.

L'emissione dello scontrino avviene troppo rapidamente (è tutto informatizzato!), senza far tempo di esibire la tessera, sopratutto se prima si sono distrattamente appoggiati i soldi sul bancone. :twisted:

A nulla servono le lamentele perchè lo stesso farmacista risponde che lo scontrino non si può annullare (?), giustificandosi che non tutti possano essere interessati all'argomento (!?!). :shock:

Siccome le cifre che si potrebbero recuperare sono importanti (il 19% del prezzo dei medicinali e non, corrispondente all'IVA), vorrei segnalare questo spiacevole fatto (che mi ha coinvolto più volte in prima persona), sperando che la cosa possa essere ritenuta utile per evitare spiacevoli sorprese l'anno prossimo con la dichiarazione sui redditi di quest'anno, riportandone un danno economico.
:(
Forum abbandonato "spontaneamente" causa divergenza d'opinione e scarsa partecipazione costruttiva alle discussioni proposte, con pochi faziosi interlocutori... discussioni che invece potevano farsi interessanti, nonchè utili.
mg
Vespolino DOC
 
Messaggi: 209
Iscritto il: 11 maggio 2006, 13:54
Località: Vespolate

Re: La farmacia e lo scontrino fiscale "muto"

Messaggiodi BABI il 12 maggio 2008, 22:45

grazie x l'info, buono a sapersi.........
BABI
Vespolino Rampante
 
Messaggi: 39
Iscritto il: 20 febbraio 2008, 22:08
Località: Vespolate

Re: La farmacia e lo scontrino fiscale "muto"

Messaggiodi mg il 13 maggio 2008, 9:06

mg ha scritto:Siccome le cifre che si potrebbero recuperare sono importanti (il 19% del prezzo dei medicinali e non, corrispondente all'IVA, vorrei segnalare questo spiacevole fatto (che mi ha coinvolto più volte in prima persona), sperando che la cosa possa essere ritenuta utile per evitare spiacevoli sorprese l'anno prossimo con la dichiarazione sui redditi di quest'anno, riportandone un danno economico.
:(


Preciso: non sono sicuro se il 19% corrisponda all'IVA (?) applicata sui farmaci. :roll:
In ogni caso la percentuale recuperabile è quella.
La detrazione è applicata per somme eccedenti la franchigia di 129,11 euro (le vecchie 250.000 lire).
Sarà questo il motivo per cui - secondo il farmacista - la gente potrebbe essere disinteressata? :?
Forum abbandonato "spontaneamente" causa divergenza d'opinione e scarsa partecipazione costruttiva alle discussioni proposte, con pochi faziosi interlocutori... discussioni che invece potevano farsi interessanti, nonchè utili.
mg
Vespolino DOC
 
Messaggi: 209
Iscritto il: 11 maggio 2006, 13:54
Località: Vespolate

Re: La farmacia e lo scontrino fiscale "muto"

Messaggiodi pimpe il 24 maggio 2008, 14:13

ciao Mau, qua a Omegna le farmacie lo chiedono a tutti.. pero' mi sembra che solo L'IVA di alcuni farmaci possono essere scalati mentre altri no, mi informo quali sono (gruppo appartenenza) e poi vi dico.
ciao
PIMPE
Grandi risaie, e filari di pioppi,e all'orizzonte montagne maestose,
non si può dire che sia il Paradiso ma è a Vespolate dove sono nato.
Avatar utente
pimpe
Super Vespolino
 
Messaggi: 423
Iscritto il: 1 febbraio 2008, 17:15
Località: lago d'orta

Re: La farmacia e lo scontrino fiscale "muto"

Messaggiodi mg il 26 maggio 2008, 15:34

pimpe ha scritto:ciao Mau, qua a Omegna le farmacie lo chiedono a tutti.. pero' mi sembra che solo L'IVA di alcuni farmaci possono essere scalati mentre altri no, mi informo quali sono (gruppo appartenenza) e poi vi dico.
ciao
PIMPE

Certo che il tesserino lo chiedono a tutti: questa è la normalità!
Non ho messo in discussione la detraibilità o meno dei farmaci (o delle spese per visite mediche specialistiche ed altro) ma bensì l'opportunità di ricevere scontrini fiscali validi allo scopo (solo a fine anno si raccoglierà la documentazione verificata e quindi si produrrano le relative autocertificazioni eventualmente necessarie per l'assenza della prescrizione medica), a prescindere della categoria d'appartenenza del medicinale. :?

Comunque ti ringrazio anticipatamente per il contributo che vorrai dare... :D

Piuttosto, sarebbe interessante sapere con certezza se uno scontrino fiscale (non ancora consegnato) sia in qualche modo immediatamente annullabile... questo per smentire quell'unico farmacista che non avrebbe tempo da perdere! :roll:
Forum abbandonato "spontaneamente" causa divergenza d'opinione e scarsa partecipazione costruttiva alle discussioni proposte, con pochi faziosi interlocutori... discussioni che invece potevano farsi interessanti, nonchè utili.
mg
Vespolino DOC
 
Messaggi: 209
Iscritto il: 11 maggio 2006, 13:54
Località: Vespolate

Re: La farmacia e lo scontrino fiscale "muto"

Messaggiodi pimpe il 26 maggio 2008, 22:11

mg ha scritto:Purtroppo ho riscontrato che ancora oggi alcuni farmacisti (a dire il vero uno solo in particolare) non richiedono di propria iniziativa la tessera sanitaria (codice fiscale), con la conseguente emissione di scontrini non rispondenti alla vigente normativa e quindi inutili al fine delle detrazioni fiscali.
(


ma qui dicevi diversamente .. :-))
chiedo al commercialista il resto..
ciao
pimpe
Grandi risaie, e filari di pioppi,e all'orizzonte montagne maestose,
non si può dire che sia il Paradiso ma è a Vespolate dove sono nato.
Avatar utente
pimpe
Super Vespolino
 
Messaggi: 423
Iscritto il: 1 febbraio 2008, 17:15
Località: lago d'orta

Re: La farmacia e lo scontrino fiscale "muto"

Messaggiodi Vespolate On-line il 27 maggio 2008, 22:37

il mio dottore mette già il codice fiscale sulle richieste e il farmacista non lo chiede.
In farmacia a Novara però me l'hanno chiesto lo stesso. boh!
Avatar utente
Vespolate On-line
Site Admin
 
Messaggi: 679
Iscritto il: 1 ottobre 2004, 0:00
Località: Vespolate

Re: La farmacia e lo scontrino fiscale "muto"

Messaggiodi mg il 28 maggio 2008, 8:47

Vespolate On-line ha scritto:il mio dottore mette già il codice fiscale sulle richieste e il farmacista non lo chiede.
In farmacia a Novara però me l'hanno chiesto lo stesso. boh!


Il codice fiscale te lo richiede il dottore per scriverlo sulla "ricetta rossa" se il farmaco prescritto è mutuabile (non pagherai nulla o quasi!).
Diversamente, non è necessario (basta il nome) se la prescrizione è su carta libera... e pagherai il "prezzo pieno" del medicinale.
Per le detrazioni è obbligatorio che lo stesso sia stampato sullo scontrino è ciò avviene previa lettura meccanizzata del codice a barre.
Da quì il bisogno di mostrare la tessera sanitaria prima dell'emissione dello scontrino.
Poi possiamo entrare nel dettaglio specificando il gruppo d'appartenenza dei farmaci detraibili... oppure farne l'elenco, ma non era questo il senso del mio avvertimento.
Spero di essere stato chiaro. :wink:
Forum abbandonato "spontaneamente" causa divergenza d'opinione e scarsa partecipazione costruttiva alle discussioni proposte, con pochi faziosi interlocutori... discussioni che invece potevano farsi interessanti, nonchè utili.
mg
Vespolino DOC
 
Messaggi: 209
Iscritto il: 11 maggio 2006, 13:54
Località: Vespolate

Re: La farmacia e lo scontrino fiscale "muto"

Messaggiodi mg il 29 maggio 2008, 12:48

mg ha scritto:A nulla servono le lamentele perchè lo stesso farmacista risponde che lo scontrino non si può annullare (?), giustificandosi che non tutti possano essere interessati all'argomento (!?!). :shock:


mg ha scritto:Piuttosto, sarebbe interessante sapere con certezza se uno scontrino fiscale (non ancora consegnato) sia in qualche modo immediatamente annullabile... questo per smentire quell'unico farmacista che non avrebbe tempo da perdere! :roll:


Da una sommaria ricerca su internet ho trovato questo (è uno studio di dottori commercialisti che risponde):

***
Quesito:
Cosa devo fare se sbaglio a battere uno scontrino?

Risposta:
Se lo scontrino non è ancora stato "chiuso" è possibile annullare questa operazione con un segno negativo per l'importo errato e ribattere l'importo corretto (ad es. è stato battuto un importo di 20€ anzichè 10: si batterà un importo di -20€ e poi di 10). Se invece lo scontrino errato è già stato "chiuso", ma non è ancora stato consegnato al cliente, può essere sostituito da un altro corretto e può essere annullato mediante annotazione sullo stesso; questo scontrino errato ed annotato deve comunque essere allegato allo scontrino di chiusura giornaliero dopo aver dedotto il suo ammontare dal totale da inserire nel registro dei corrispettivi. Se lo scontrino errato invece è già stato consegnato al cliente non può più essere annullato, ma si può comunque tener conto dell'errore al momento dell'annotazione del totale giornaliero sul registro dei corrispettivi; naturalmente è indispensabile anche in questo caso un'annotazione che comprovi la legittimità dell'annullamento.

Fonte: http://www.studiomarchini.biz/Faq.html
***
Naturalmente, queste considerazioni dovrebbevo valere anche per altri casi.

Se così confermato, quel farmacista non mi avrebbe detto la verità... ma che interesse ha a mentire?

Non gli importa perdere clienti? :roll:

Fra qualche tempo (forse) avremo la risposta...

"A pensar male si fà peccato, ma molto spesso ci si azzecca."

(G. Andreotti)
:twisted:
Forum abbandonato "spontaneamente" causa divergenza d'opinione e scarsa partecipazione costruttiva alle discussioni proposte, con pochi faziosi interlocutori... discussioni che invece potevano farsi interessanti, nonchè utili.
mg
Vespolino DOC
 
Messaggi: 209
Iscritto il: 11 maggio 2006, 13:54
Località: Vespolate


Torna a Argomento libero (OT)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron